JUAN ROMULO POSADAS E L’UFOLOGIA MARXISTA

Di Andrea ‘Perno’ Salutari

Juan Romulo Posadas, all’anagrafe Homero Rómulo Cristalli Frasnelli (Argentina, 1912 – Roma, 14 maggio 1981), è stato un politico argentino di origini italiane. Era un dirigente trotskista della IV internazionale nell’America Latina. E sebbene nel programma del partito apparissero tesi sui dischi volanti, sul processo della materia e dell’energia, sulla scienza, sulla lotta di classe rivoluzionaria e sul futuro socialista dell’umanità, propugnava il marxismo più ortodosso, lottando implacabilmente per attuare la rivoluzione mondiale. La corrente Posadista della Quarta Internazionale ha lavorato all’organizzazione di sindacati che spesso operavano clandestinamente nell’ambito delle dittature. Diversi compagni vi hanno anche perso la vita.

“In linea di principio, possano esistere civiltà più antiche della nostra, le quali, forse si sono evolute e hanno saputo carpire la maggior parte dei segreti della materia e hanno compreso appieno le leggi che la regolano e che governano il cosmo. Se così fosse non sarebbe un evento strano che altre civiltà ci hanno già visitato e saggiamente non hanno accelerato il nostro progresso scientifico, lasciandoci evolvere lentamente nel tempo. Civiltà aliene. Tanto progredite da non interferire con la nostra storia. E’ presuntuoso affermare che tali culture esistano, nella stessa misura è arrogante affermare, senza tema di smentita, che esse sono un parto della fantasia. I cosiddetti UFO, se esistessero significherebbe che nel cosmo vi è la vita. In qualche parte dell’universo vi sarebbero civiltà aliene. E questa sarebbe una grandissima scoperta” (M. Hack)

I Socialisti dallo spazio cosmico
Viaggeremo in pianeti a milioni di anni-luce di distanza, nell’ambito di una società socialista.” (Posadas)
I Posadisti credono negli incontri ravvicinati. Essi infatti sono la prova di civiltà socialiste superiori provenientei dal futuro della terra formate teoricamente da Marx a Trotsky e sono un’estensione logica del materialismo dialettico marxista.
Trotsky ha avuto una visione settaria, Posadas ha superato il limite del marxismo conosciuto. Se Trotsky ha rifiutato solo la via “al socialismo in un paese solo”, Posadas ha rifiutato il socialismo su un pianeta solo.
I lettori più conservatori non metteranno in dubbio lo stato di cose presenti, e gli umani più arroganti emetteranno la sentenza: “non esistono altre forme di vita nello spazio”. Ma la storia assolverà Juan Posadas e la IV Internazionale Posadista? I più scettici diranno: “perchè gli UFO ci visitano e non rimangono?”, ma il “caro maestro” Posadas rispose anche a questo “Il capitalismo non interessa ai piloti di UFO, ecco perché non ritornano“. Gli Ufo mostreranno maggior interesse “al momento del crollo della borghesia”. I fan di Star Trek riconosceranno la somiglianza con il film ‘Primo Contatto’, in cui i Vulcaniani che passano vicino alla Terra mostrano interesse verso gli esseri umani soltanto dopo che hanno sviluppato la tecnologia warp.
Certo, i problemi della questione sono chiari a tutti, ma Posadas diceva che “per avere la soluzione di questi problemi è necessario studiare attentamente le risposte a questi misteri che si troveranno nello studio del marxismo”.
L’appello di Posasas ai compagni extraterrestri terminava così: “dobbiamo invitare gli esseri di altri pianeti ad intervenire, per collaborare con gli abitanti della terra per superare la miseria. Dobbiamo lanciare loro un appello ad usare le loro risorse per aiutarci.”

La guerra nucleare
“La resa dei conti finale del socialismo con il sistema capitalista.” (Posadas)
I Posadisti pensano che “la guerra atomica è inevitabile. Distruggerà metà dell’umanità: distruggerà immense risorse umane. È molto probabile. La guerra atomica provocherà l’inferno sulla Terra. Ma non bloccherà il comunismo.” Un male necessario perchè “la guerra nucleare danneggerà l’umanità ma non distruggerà il livello di coscienza raggiunto da essa. L’umanità supererà rapidamente la guerra nucleare con una nuova società umana: il socialismo.”
Secondo questo ragionamento la guerra atomica è dunque “l’occasione suprema per le forze mondiali della rivoluzione” per passare dall’organizzazione tribale al socialismo. Abbattere il sistema capitalista che è nel caos totale.

Dopo che la distruzione comincerà, le masse insorgeranno in tutti i paesi, in poco tempo, in alcune ore.” (Posadas)

I compagni devono essere preparati per “il pantano atomico che l’umanità dovrà superare per poter costruire il socialismo.”, devono essere pronti per la rivoluzione. Per questo i podadisti all’VIII congresso mondiale hanno avuto una “scuola per quadri” con un programma di studi che comprendeva “l’analisi della guerra atomica, delle sue conseguenze e i compiti nel dopoguerra atomico”.

TITOLO ORIGINALE:”Posadas ha superato il limite del marxismo conosciuto”

FONTE E ARTICOLO COMPLETO:http://patriadelribelle.blogspot.it/2011/12/posadas-ha-superato-il-limite-del.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...